TeleTrade: Powell non ha spaventato i mercati

di | Giugno 24, 2022

I media finanziari tendono a mettere sotto il microscopio e interpretare con attenzione le frasi del presidente della Federal Reserve (Fed) Jerome Powell, citazione per citazione, e questo è esattamente ciò che è successo dopo la sua testimonianza al Congresso. Sembra che il mercato abbia già valutato il vero valore delle sue parole e abbia risposto con una volatilità aggiuntiva e piuttosto moderata.

L’indice di mercato S&P 500 di Wall Street ha toccato la resistenza tecnica sui valori di 3.800 e poi è tornato indietro di 50-60 punti. Tutti e tre i principali futures su indici statunitensi, tra cui il Nasdaq ad alto contenuto tecnologico e il Dow Jones Industrial Average (DJIA) hanno aggiunto oltre lo 0,5%. Si potrebbe dire che il capo del regolatore globale della temperatura degli investimenti ha scelto accuratamente le sue parole per non abbattere completamente l’attuale sentiment, che probabilmente potrebbe essere l’unico risultato realistico nelle condizioni attuali in cui la maggior parte dei partecipanti al mercato ha chiaramente paura dell’economia che scivola in recessione, commenta Responsabile della gestione del portafoglio di TeleTrade, Ilya Frolov.

Forse meritano di essere citati due indizi che fortunatamente hanno portato a un risultato piuttosto positivo. In primo luogo, il Presidente si è attenuto alle affermazioni secondo cui la Fed è “fortemente impegnata” a domare l’inflazione. Se lui e i suoi colleghi saranno in grado di raggiungere questo obiettivo è da vedere, ma la persona numero uno della Fed ha promesso di fare tutto il possibile inasprendo rapidamente la politica monetaria. Non poteva esprimere inequivocabilmente il prossimo passo politico della Fed. Dopo il più grande movimento del tasso dello 0,75% degli ultimi 40 anni, Powell ha appena ripetuto che un altro aumento dallo 0,5% allo 0,75% sarebbe stato all’ordine del giorno della riunione della Fed del 26-27 luglio.

Almeno, Jerome Powell non ha finto di non sapere. Ha ammesso che mentre una recessione non è l’obiettivo ma uno dei risultati se le autorità rendessero i prestiti alle imprese troppo costosi in termini di tassi di interesse. Pertanto, il ritmo dei futuri rialzi dei tassi sarebbe basato sui dati, mentre sia l’inflazione che i dati sulla crescita economica consentiranno alla banca centrale di monitorare il polso. La Fed ha attualmente valutato che l’economia americana è abbastanza forte da resistere agli aumenti dei tassi di interesse a livelli più neutrali.

Sembra che la testimonianza di Powell non abbia rovinato la festa. La maggior parte dei membri del Congresso e delle donne del Congresso sono passeggeri abbastanza fedeli del treno politico statunitense, ma tutti ricordano di avere le elezioni di novembre proprio dietro l’angolo. I democratici hanno i pantaloni in fiamme e si preparano a perdere le elezioni come ribadito anche dai loro abituali e numerosi sostenitori dei canali TV, mentre i rivali repubblicani possono aumentare il numero degli elettori grazie alla situazione di borse corte e prezzi elevati di energia e cibo.

In un modo o nell’altro, gli investitori e persino i passanti continueranno a monitorare le parole di Jerome Powell, che è abbastanza in grado di influenzare il mercato.

Resta sempre aggiornato sull’andamento dei mercati finanziari con il Calendario Economico di TeleTrade

Disclaimer:

L’analisi e le opinioni fornite nel presente documento sono intese esclusivamente a scopo informativo ed educativo e non rappresentano una raccomandazione o un consiglio di investimento da parte di TeleTrade.


Responsabile della gestione del portafoglio di TeleTrade Ilya Frolov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.