TeleTrade: La bassa inflazione negli Stati Uniti potrebbe non abbattere il sentiment negativo

di | Settembre 14, 2022

Le azioni europee hanno iniziato la nuova settimana con una ripresa generale. Lunedì, i prezzi dei contratti spot e futures per l’indice tedesco DAX 40 sono aumentati di quasi l’1,7%, dopo una imprevista sessione di chiusura di Wall Street venerdì. L’indice americano S&P 500 è aumentato dell’1,53%, segnando la prima settimana positiva dopo le tre settimane consecutive di calo. Questo risultato è probabilmente un puro rimbalzo tecnico, ma i rendimenti delle obbligazioni del Tesoro degli Stati Uniti sono scesi al di sotto del 3,3% per il debito pubblico di riferimento a 10 anni.

Ciò ha in parte aumentato l’interesse di alcuni investitori nei confronti dei giganti tecnologici, ma l’effetto totale è stato inaspettatamente prodotto dal segmento bancario. Si pensa che diverse grandi banche di investimento potrebbero guadagnare complessivamente 20 miliardi di dollari prima della fine del 2022 scambiando e finanziando materie prime tra cui gas, petrolio e metalli. Questo è tre volte di più di quello che hanno guadagnato ogni anno prima della pandemia di COVID-19. Gli analisti della Coalition Greenwich hanno detto a Reuters che banche come Goldman Sachs, Citigroup e Macquarie hanno tratto grandi benefici dalla recente massiccia volatilità e dalle interruzioni della catena di approvvigionamento, soprattutto dopo l’inizio della guerra russa in Ucraina. Sebbene l’inflazione sia a livelli record pluridecennali e i consumatori debbano affrontare una crisi del costo della vita senza precedenti, i mercati volatili spesso consentono alle banche di fare più soldi, commenta Responsabile della gestione del portafoglio di TeleTrade, Ilya Frolov.

Anche l’aumento della copertura del rischio e di altri servizi aggiuntivi orientati al cliente potrebbero diventare un’importante fonte di reddito. Società di commercio di materie prime come Glencore e Trafigura si sono già vantate di profitti più elevati e le banche potrebbero unirsi presto a loro. Durante la grande crisi finanziaria del 2008-2009, le grandi banche di investimento hanno guadagnato circa 16 miliardi di dollari l’anno, controllando navi, magazzini, porti e altri elementi infrastrutturali che le hanno aiutate a speculare sui grandi movimenti dei prezzi.

Un contrattacco delle truppe ucraine potrebbe contribuire allo slancio al rialzo sui mercati europei, anche se potrebbe non influenzare direttamente le economie. L’Ucraina ha ripreso il controllo su oltre 3.000 kmq del territorio del Paese, come ha affermato il comandante dell’esercito nazionale Valeriy Zaluzhnyi, e gli esperti militari occidentali hanno confermato che la Russia ha dovuto abbandonare il suo hub logistico vitale nella regione di Kharkiv vicino alle città di Izyum e Kupyansk. Tuttavia, il conflitto è tutt’altro che concluso e potrebbe avere ulteriori conseguenze negative sull’approvvigionamento energetico.

L’ansia sta ancora attanagliando i mercati, soprattutto quando gli investitori sono stressati dall’aspettativa di rapporti sull’inflazione. L’India ha già pubblicato il suo indice dei prezzi al consumo (CPI) record del 7% per agosto, così come Germania, Spagna e Stati Uniti condivideranno i loro CPI entro questa settimana.

L’inflazione potrebbe allentarsi leggermente in America, ma la maggior parte delle previsioni per l’Europa sono contrastanti. La previsione media del pool di analisti per il Regno Unito è un CPI core allo 0,8%, con un CPI proposto che sale di un altro 0,6%. Per l’Eurozona, la previsione vede un aumento dello 0,5% sia dell’IPC core che dell’IPC standard. Tutti questi dati potrebbero essere un fattore negativo per la maggior parte degli asset azionari.

La riunione della Banca d’Inghilterra, inizialmente previsto per il 15 settembre, sarà probabilmente posticipata a causa della morte della regina Elisabetta II.

Resta sempre aggiornato sull’andamento dei mercati finanziari con il Calendario Economico di TeleTrade

Disclaimer:

L’analisi e le opinioni fornite nel presente documento sono intese esclusivamente a scopo informativo ed educativo e non rappresentano una raccomandazione o un consiglio di investimento da parte di TeleTrade.


Responsabile della gestione del portafoglio di TeleTrade Ilya Frolov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.