Istat disoccupazione, ecco cosa emerge dai dati

di | Dicembre 7, 2016

Istat disoccupazione: disegnato il periodo agosto-ottobre 2016. Calano gli occupati, stabili gli inattivi

Secondo i dati Istat su lavoro e disoccupazione, sono ancora sostanzialmente stabili gli inattivi, ovvero coloro che non lavorano e non studiano e che sono apparentemente ancora fermi anche per quel che riguarda la ricerca di una nuova possibilità di occupazione. È quanto emerge dalle recenti stime Istat disoccupazione, che di recente ha reso noti i dati relativi alle ultime tendenze in fatto di occupati e lavoratori, ma anche di disoccupati ed inattivi: nel periodo di ottobre si verifica una crescita tendenziale del numero di persone occupate, che riguarda principalmente i lavoratori dipendenti, mentre calano gli inattivi ed aumentano i disoccupati.

Lieve calo per l’occupazione rispetto al mese di settembre, con una flessione che riguarda principalmente le donne, mentre gli uomini rimangono sostanzialmente stabili. Dal punto di vista dei contratti, c’è una certa diminuzione per quel che riguarda i contratti a tempo indeterminato, ma i lavoratori indipendenti ed i lavoratori a tempo determinato tendono ad una leggera ma sostanziale crescita.

Il dato complessivo è in favore delle donne, che riescono più facilmente a trovare un’occupazione, mentre gli uomini sono leggermente messi in secondo piano, specialmente nelle classi di età over 50.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.