Nuove regole voucher, sms prima del lavoro: in caso contrario scatta multa

di | Ottobre 12, 2016

Nuove regole voucher: se il datore non invia prima SMS, scatta la multa contro l’azienda

Nuove regole sono state predisposte per chi utilizza i buoni lavoro: da quando sono entrate in vigore le nuove regole voucher, uno dei comportamenti leciti previsti è quello di inviare un SMS comunicando l’effettiva prestazione almeno un’ora prima che venga effettuata.

La novità è stata introdotta a causa del fatto che il boom relativo all’utilizzo di questi voucher è stato, in questo periodo, talmente importante da ‘giustificare’ una necessità di tracciare questi buoni lavoro. Infatti, molto spesso aziende e datori di lavoro hanno preferito chiedere l’attivazione del voucher come alternativa ad un lavoro dipendente che sarebbe tale a tutti gli effetti.

La proposta del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è stata quindi ascoltata, e presto si interverrà sul Jobs Act proprio per mezzo di una nuova ed effettiva regolamentazione sui buoni lavoro: i quali sono diventati tracciabili, consentendo così una regolarizzazione relativa all’uso degli stessi, e una possibile sanzione per imprenditori ed aziende che utilizzano in maniera illecita questo tipo di buoni lavoro.

Tra le novità che dovrebbero consentire un maggior controllo, vi è anche l’obbligo di inviare un sms almeno un’ora prima dell’effettiva prestazione: in tal modo si eviterà che i datori di lavoro possano ricorrere al voucher come sostituto di un contratto a tutti gli effetti per dipendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.