Confindustria su economia, è allarme: Italia non cresce

di | Settembre 16, 2016

Confindustria su economia italiana: è allarme. L’Italia non è in ripresa e non cresce. Va modificata politica economica

La politica economica in Italia dovrà cambiare se si vogliono vedere dei risultati positivi in fatto di ripresa economica: è quanto consiglia Confindustria, che dopo aver analizzato la situazione attuale in Italia dal punto di vista del Pil e della ripresa economica, ha consigliato una politica espansiva nei confronti delle imprese, sempre più soggiogate e prese d’assalto da una politica sbagliata nei loro confronti.

Si parte quindi dall’idea che, ancora una volta, siano le imprese ad avere il ‘potere’ di far crescere o di far diminuire il Pil, ma anche occupazione e lavoro, e più in generale, economia in Italia. Infatti, secondo Confindustria, in Italia le cose devono cambiare per permettere al nostro paese di crescere, non solo dal punto di vista del Pil ma, più in generale, dal punto di vista economico.

Troppi i deficit realizzati nel Belpaese: secondo le ultime analisi sul futuro, i prossimi trimestri dell’anno saranno negativi, e porteranno ad un ulteriore momento di stagnazione. Questo significa che anche le probabilità di ripresa non saranno così elevate: risulta pertanto necessario correggere i conti, in fatto di migliori investimenti e di miglioramento della produttività anche grazie ad una migliore e maggiore patrimonializzazione delle imprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.