Category Archives: Finanza

Come risparmiare sul vestiario: i consigli utili per un corretto risparmio

Come risparmiare sul vestiario

Come risparmiare sul vestiario: ecco come comportarsi per mettere da parte qualche soldo grazie ad alcuni consigli e suggerimenti utili

Molte volte, quando si tenta di risparmiare qualcosina per far meglio fronte sulle varie spese che dobbiamo affrontare ogni mese, non ci si rende conto dei tanti sprechi che facciamo. Sembra strano dirlo, ma gettiamo soldi di continuo, e senza neanche accorgercene. Non di rado, ad esempio, acquistiamo beni o servizi che non ci servono realmente, e soltanto perché sul momento ci ingolosiscono. Quando si tratta del vestiario, in particolare, non ci rendiamo conto di quanto denaro potremmo risparmiare, adottando alcuni accorgimenti molto semplici.

Come risparmiare sul vestiarioEffettivamente, dando un’occhiata al vestiario che si trova nel vostro armadio o nel vostro guardaroba, quanto ne utilizzate realmente? E quanti capi d’abbigliamento, invece, si trovano lì soltanto per occupare spazio, acquistato perché sul momento vi piaceva, oppure per sostituire un paio di jeans che si era strappato e che quindi avete gettato via?

In realtà, riciclando ed applicando toppe e bottoni, naturalmente nei limiti del possibile, diversi pezzi di vestiario sono ancora utilizzabili. Molte volte, infatti, è sufficiente qualche colpo di ago e filo, per risistemare piccoli strappi. Inoltre, quando una camicia non va più bene per vari motivi, non buttatela: tenete da parte i bottoni, che possono sempre tornare utili in qualche modo, mentre la stoffa può essere riutilizzata come stracci per la polvere.

Bollette 28 giorni: secondo Adiconsum necessaria fatturazione mensile

Bollette 28 giorni

Bollette 28 giorni: secondo Adiconsum c’è obbligo di ritornare alla fatturazione mensile. Proposto anche l’obbligo di rimborsare i consumatori dei pagamenti già effettuati di bollette a 28 giorni

Non è affatto giusto, né dal punto di vista economico né dal punto di vista dei consumi, utilizzare il sistema dei 28 giorni per il pagamento delle bollette: il sistema che è stato da tempo adottato da parte degli operatori telefonici di telefonia mobile di spostare la scadenza delle offerte sul proprio numero telefonico da un mese a 28 giorni, infatti, da qualche tempo è stato anche adottato da operatori di telefonia fissa e TV satellitare.

Natale in arrivo, ma industria dolciaria Melegatti rischia crisi

Natale in arrivo

Natale in arrivo: ecco cosa emerge dalle ultime situazioni italiane per quel che concerne l’industria dolciaria

Il Natale si avvicina e con esso, ovviamente, anche la produzione dei tipici dolci artigianali del periodo natalizio iniziano la loro attività.

Come diventare un pizzaiolo: ecco il percorso da seguire

Come diventare un pizzaiolo

Come diventare un pizzaiolo: ecco qual è il percorso da seguire per ottenere questa possibilità

Se accendete il vostro apparecchio televisivo, e magari provate a mettere qualche canale come Real Time, Fine Living o DMax, non di rado vi capiterà di imbattervi in alcuni programmi a tema culinario, che nel corso di questi ultimi anni hanno letteralmente spopolato.

Ryanair in Spagna applica sconti sulle tariffe pari al 7% contro il terrorismo

Ryanair in Spagna

Ryanair in Spagna: ci sono sconti e tariffe. La compagnia aerea irlandese intraprende una sua lotta personale lotta contro il terrore e punta a far viaggiare 38 milioni di persone nelle più svariate località della penisola iberica

Le località spagnole costano adesso molto poco e tutto questo anche grazie a Ryanair che è già da tempo la compagnia aerea più importante d’Europa.

Inps: in sei mesi uscite in anticipo per 250.000 lavoratori dipendenti

Inps

Inps: in sei mesi si sono registrate vere e proprie uscite in anticipo per 250 mila lavoratori dipendenti

Durante il primo semestre di quest’anno sono state liquidate 251.708 pensioni complessive per un importo che si attesta a 1035 euro.

Errori fisco: più comuni commessi da Agenzia delle Entrate

Errori fisco

Errori fisco: quali sono i più comuni errori messi in funzione dall’Agenzia delle Entrate in riferimento alle cartelle di pagamento

Può capitare – anche se, per esperienza di molti, sarebbe meglio che non accadesse per i più ovvii e chiari motivi – almeno una volta nel corso della propria esistenza, di vedersi recapitare un avviso di notifica del fisco, ovvero un avviso che proviene dal settore Riscossione dell’Agenzia delle Entrate, che chiede al contribuente di mettere in chiaro la propria posizione fiscale di fronte, appunto, al fisco.

Contestazione cartella esattoriale: ci sono delle possibilità

Contestazione cartella esattoriale

Contestazione cartella esattoriale: cosa fare contro la notifica dell’Agenzia delle Entrate in merito al ricevimento della cartella di pagamento

La cartella di pagamento è una delle buste più temute da parte degli italiani che, sempre più spesso, non appena si accorgono della possibilità di ricevere una notifica da parte del fisco, entrano in crisi perché temono il peggio.

Etichette pasta e riso: ecco la decisione in un decreto

Etichette pasta e riso

Etichette pasta e riso: sulla scia di latte e formaggi, in difesa della cultura alimentare italiana e della nostra economia

È d’obbligo la trasparenza nel settore alimentare: è quanto è emerso, dopo mesi di studi e di ricerche, ma anche di discussioni e di richieste di informazioni, di recente proprio in merito alla necessità di rendere i nostri prodotti – i prodotti alimentare Made in Italy, come ad esempio pasta e riso – come dei prodotti di elevata qualità ma anche di elevata trasparenza.

Telepass si trasforma: ecco in che modo avviene la rivoluzione

Telepass si trasforma

Telepass si trasforma: nuove opportunità di pagamento con lo strumento che fino ad oggi è servito solo ai caselli autostradali

Il Telepass si trasforma, e potrebbe garantire nuove opportunità al cliente: parliamo infatti della possibilità aggiuntiva che riguarda questo interessante strumento, che fino ad oggi è stato largamente utilizzato per il settore automobilistico – ovvero per evitare di fare lunghe code e file ai caselli autostradali, garantendo così velocità e sensibile snellimento dal punto di vista dei pagamenti – e che da questo momento in poi potrebbe essere utilizzato anche per altri motivi.