Truffe assicurazioni, sventata associazione a delinquere

Truffe assicurazioni

Truffe assicurazioni, residenti napoletani guidavano i Molise

L’indagine prende il nome di Petrauro e riguarda una serie di dati che sono stati raccolti dalle forze dell’ordine della Compagnia di Campobasso, in cui è emerso che ben 45 persone avevano messo in piedi una vera e propria associazione a delinquere per truffa assicurazioni.

Come spesso accade, le truffe che vengono perpetrate in questo caso ai danni delle compagnie assicurative, sono finalizzate ad abbassare il costo della polizza assicurativa per quegli automobilisti residenti in zone del sud, i quali fingono di essere residenti in località in cui il premio assicurativo è più basso.

È quanto è accaduto in questi anni per i protagonisti dell’indagine Petrauro: polizze assicurative illecite e false, acquistate a Campobasso e Isernia, intestate ad inconsapevoli cittadini molisani e falsificate per essere distribuite ai cittadini campani allo scopo di abbattere il premio assicurativo.

I contratti illegali individuati sono moltissimi, e a giudicare dalla quantità di quest’ultimi è emersa in alcuni casi anche una sorta di tacito coinvolgimento da parte di alcune agenzie molisane: al momento, però, le indagini proseguiranno per comprendere se sia possibile individuare ulteriori coinvolgimenti da parte di altre persone e di altre compagnie assicurative. Per adesso l’attenzione è stata tutta su agenzie di Campobasso, Isernia e Bojano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *