Ricavi Canone Rai: sono tra i più bassi nell’anno 2016

Ricavi Canone Rai: secondo rapporto Mediobanca, sono ai minimi da 7 anni. Ed il canone è tra i più bassi d’Europa

In termini economici di evasione fiscale, la nuova modalità di pagamento del Canone Rai ha probabilmente rappresentato un importante cambiamento in positivo. Infatti, grazie alla nuova regola che vuole accorpato il pagamento del canone alla bolletta dell’energia elettrica, sono molte di meno le persone che evadono l’imposta televisiva, con un importante incremento positivo, quindi, per quel che riguarda il mercato in questo settore.

Tuttavia, sebbene lo slancio positivo abbia in qualche modo influenzato le regole di riscossione del canone televisivo in bolletta (e le conseguenti effettive capacità di riscossione) le cose oggi non sono poi così cambiate, almeno non per quanto riguarda i ricavi della Rai, che rimangono comunque bassi.

Lo si evince dal rapporto annuale di R&S Mediobanca, che prevede tra l’altro una stima molto esigua per quel che riguarda i ricavi del prossimo anno, di circa 1,6 miliardi, ai minimi da almeno sette anni. Pertanto, la nuova modalità di pagamento del Canone – che sarebbe stata una risoluzione importante al problema dell’evasione fiscale – ha certamente dei limiti che bisogna riconoscere. Oltretutto, i ricavi saranno ancora più bassi anche perché proprio da quest’anno si è deciso di far scendere ancora di più la tariffa annuale, non più 100 euro ma ben 90 euro, con un 10% di “sconto” sul pagamento del canone.

Una contrazione molto importante, che potrebbe avere delle conseguenze altrettanto importanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *