Vodafone Special 1000 10GB: proposta ad ex clienti

Vodafone Special 1000 10GB: proposta ad ex clienti

Vodafone Special 1000 10GB: alcuni ex clienti riceveranno la proposta di passaggio a condizioni vantaggiose C’è tempo fino al 28 marzo 2017 per gli ex clienti del noto operatore telefonico Vodafone i More »

Che cos’è il trading online

Che cos’è il trading online

Il mondo del trading online sta senza dubbio crescendo sempre più ogni giorno. Ogni giorno ci sono sempre più nuovi traders che si avventurano in questo grande mondo degli investimento online, dove More »

Migliori operatori telefonici: Tim e Vodafone secondo Agcom

Migliori operatori telefonici: Tim e Vodafone secondo Agcom

Migliori operatori telefonici: secondo i dati di Agcom, Tim e Vodafone hanno il primato in assoluto Vodafone e Tim sono i due operatori telefonici che, nell’anno 2016, hanno ottenuto maggior rilevanza dal More »

Ancora crisi in Italia: è quanto emerge da recenti indicazioni Istat

Ancora crisi in Italia: è quanto emerge da recenti indicazioni Istat

Ancora crisi in Italia: fotografia dell’Istituto di Statistica nel Belpaese, situazione ancora problematica È una situazione alquanto difficile ed allarmante, quella che emerge, negli ultimi tempi, in Italia. Che nonostante l’impegno da More »

730 premi e detrazioni: ecco quali sono per il 2017

730 premi e detrazioni: ecco quali sono per il 2017

730 premi e detrazioni: interessanti novità per chi presenta dichiarazione dei redditi L’anno 2017 potrebbe essere un anno molto proficuo e ricco di cambiamenti per quel che riguarda la compilazione della dichiarazione More »

 

Saldo cartelle esattoriali: nota dell’Agenzia di Riscossione

Saldo cartelle esattoriali

Saldo cartelle esattoriali: dovrà avvenire entro il 31/03/2017 anche relativamente all’ultimo trimestre

Il saldo delle cartelle esattoriali relative all’anno 2016 dovrà avvenire, secondo le regole confermate anche dalla stessa Equitalia, entro e non oltre la fine di questo mese: in pratica, i soggetti e tutti gli individui che hanno superato la data di scadenza delle rate fino al 31(12/2016 dovranno adesso sostenere il pagamento delle stesse, entro il 31/03/2017.

Come evitare pishing Agenzia Entrate: quali sono le informazioni utili

Come evitare pishing Agenzia Entrate

Come evitare pishing Agenzia Entrate: diffuso il suggerimento per non cadere nella trappola

Nel corso degli ultimi giorni è stata data rilevanza ad una questione che pare essere rilevante ai fini delle possibili truffe che possono riguardare i contribuenti italiani meno attenti. La truffa più diffusa nell’ultimo periodo è, senza alcun dubbio, quella che fa riferimento alla tecnologia e che sfrutta le comunicazioni telematiche per far sembrare reale un contenuto che, in realtà, non lo è affatto.

Truffe pishing: false email che sembrano provenire da Age

Truffe pishing

Truffe pishing: è la volta delle false email che sembrano provenire dall’Agenzia delle Entrate

È ancora pericolo truffe per i contribuenti italiani che, pur essendo totalmente e pienamente in regola con il pagamento delle tasse e con tutto ciò che riguarda i sistemi di pagamento con l’Agenzia delle Entrate, possono – purtroppo – avere a che fare con delle vere e proprie truffe telematiche dalle quali bisogna necessariamente mantenersi alla larga – e prestare la dovuta attenzione.

Certificazione Unica 2017 scadenza: quale oltre il 7 marzo

Certificazione Unica 2017 scadenza

Certificazione Unica 2017 scadenza oltre il 7 marzo per redditi che non confluiscono in dichiarazione precompilata

Entro la giornata di ieri sarebbe dovuta avvenire la presentazione della Certificazione Unica 2017 per quel che riguarda tutti i redditi che contengono dati necessari per la dichiarazione precompilata: per questo tipo di trasmissione, infatti, la data di scadenza era prevista per martedì, 7 marzo 2017.

Canone Rai esenzione: le novità presenti nel riquadro B

Canone Rai esenzione

Canone Rai esenzione: le novità per il riquadro B, allo scopo di evitare il pagamento

Si torna a parlare di Canone Rai, ed in particolare della possibilità – comunque valida solo per chi è in possesso dei requisiti specificati per legge – di non pagare la sanzione relativa al possesso del televisore, ovvero l’esenzione dal pagamento. Sembrano ormai lontani i tempi in cui il canone televisivo veniva pagato tramite la modalità del bollettino postale: dal 1° luglio 2016, infatti, il pagamento di questa imposta avviene necessariamente per mezzo dell’addebito sulla bolletta della luce, partendo dal presupposto di possesso dell’apparecchio televisivo in concomitanza con l’utenza.

Certificazione unica pensionati 2017: disponibile sul sito dell’Inps

Certificazione unica pensionati 2017

Certificazione unica pensionati 2017: Inps ricorda che è disponibile il modello relativo alla Certificazione Unica 2017 (per i redditi da pensionamento percepiti nel 2016)

È tempo di dichiarazione dei redditi, non solo per i lavoratori ma anche per i pensionati ovvero per tutti quei cittadini che hanno come sostituto d’imposta non un datore di lavoro ma l’Inps stesso, ovvero l’Istituto di Previdenza Sociale. Non solo pensionati, però: infatti, è disponibile e pertanto anche scaricabile dal sito dell’Inps anche la Certificazione Unica 2017 per quel che riguarda anche i disoccupati che percepiscono sussidi da parte dell’Istituto.

Allarme pomodori cinesi: denuncia lanciata da Coldiretti

Allarme pomodori cinesi

Allarme pomodori cinesi: in Italia si teme che la produzione e importazione cinesi possano soppiantare la produzione nazionale

È allarme pomodori cinesi, quello che è stato lanciato, proprio di recente, dalla Coldiretti, che si è occupata di analizzare le importazioni di questo alimento così tanto amato dagli italiani – e fondamentalmente noto per essere uno dei prodotti più importanti del nostro paese – e che oggi viene addirittura importato per il 43% da una nazione extraeuropea, quasi arrivando a coprire una buona parte della produzione nazionale italiana.

Bonus 80 euro restituito: accade a ben 2 milioni di italiani

Bonus 80 euro restituito: dovranno restituire il bonus ben 2 milioni di italiani, a causa del superamento delle soglie

L’indagine recentemente condotta dal ministero dell’Economia e Finanze in merito a tasse e redditi degli italiani sul 2015 ha fatto emergere alcuni dati significativi ed importanti, sui quali è molto importante riflettere: una situazione reddituale che – almeno stando a quanto si evince dalle stesse indicazioni del Mef – non sembra essere delle migliori. Gli italiani percepiscono, in media, un reddito annuo che non raggiunge i 21mila euro, ma la situazione è ancora più preoccupante se consideriamo che quasi la metà dei contribuenti non dichiara, al fisco, più di 15mila euro di reddito.

Evasione o povertà? I dati del Mef su redditi e tasse nel 2015

Evasione o povertà

Evasione o povertà? I dati del Ministero dell’Economia sui redditi dei contribuenti e sul pagamento delle imposte nel 2015

Evasione fiscale pura o “semplice” impoverimento degli italiani? È questa la domanda che ci si pone dopo aver letto le ultime notizie che provengono direttamente dalle recenti analisi del Ministero dell’Economia in merito alle ultime dichiarazioni dei redditi del 2015: una situazione abbastanza allarmante, che fotografa italiani in crisi e ancora in difficoltà – o comunque ancora non adeguatamente preparati a pagare le tasse.

Utilità App Quixa per gestione sinistri e controllo con smartphone

Utilità app Quixa

Utilità App Quixa: consente di gestire sinistri, allegare foto a constatazioni amichevoli e molto altro

Il settore delle assicurazioni è un comparto che, specialmente negli ultimi anni, si è trovato a subire numerosi cambiamenti, specialmente dal punto di vista digitale e tecnologico: infatti, anche il comparto assicurativo – così come è accaduto a molti altri comparti – sta risentendo in maniera tendenzialmente positiva di tutti quei cambiamenti che riguardano la tecnologia ed il modo che le persone oggi hanno nel confrontarsi con le novità.