Istat famiglie in difficoltà: in molti casi monogenitore

Istat famiglie in difficoltà

Istat famiglie in difficoltà: in una gran parte dei casi, si va incontro ad una situazione in cui vi è un solo genitore

Le difficoltà lavorative ed economiche rappresentano un vero e proprio dramma per una buona parte di famiglie italiane. Secondo quanto è emerso dai recenti dati pubblicati dall’Istituto Nazionale di Statistica, infatti, il numero di famiglie, con o senza figli, che devono affrontare ogni giorno difficoltà eccezionali per quel che concerne la ricerca del lavoro dell’occupazione, ma anche per quel che riguarda il sostentamento proprio e degli altri membri, è davvero molto importante, quasi sconcertante.

Si parla, in Italia, di ben 970 mila famiglie in estrema difficoltà: famiglie che si trovano con oppure senza figli – ed è già tutto un dire – e che rappresentano una fotografia, un’immagine molto complessa ed allo stesso tempo pericolosa. Ma ciò che lascia riflettere è il fatto che, in moltissimi casi, sia proprio la donna quella che risulta essere maggiormente occupata: un’occupazione che, per quanto esista, è comunque non estremamente degna di essere considerata tale, in quanto, nella maggior parte dei casi si tratta di un lavoro part-time, che non consente il corretto mantenimento. Cresce il numero di inattivi soprattutto tra gli uomini, quando essi non sono disoccupati: un’immagine, anch’essa, altamente preoccupante.

E ciò che sembra preoccupare ancor di più è che in una grandissima parte dei casi si parla di famiglie con un solo genitore, spesso la mamma, disoccupata: ovvero, in cerca di lavoro. Questo dato è in netto aumento rispetto all’anno 2015, con il 5% dei casi.

Leggi Anche  Occupazione femminile: 19 e 26 novembre agenzie si tingono di rosa

 

Aggiungi Commento