Istat: disuguaglianza relativa ai consumi in aumento, tra ricchi e poveri

Istat

Istat: secondo il report sulle spese mensili relativo allo scorso anno è aumentata la disuguaglianza tra ricchi e poveri

I dati che sono stati raccolti dal report sulle spese mensili del 2017 affermano che la differenza tra famiglie ricche e famiglie povere è più tangibile: facendo un riassunto dello studio sulle spese sostenute dalle famiglie in Italia, si può dedurre infatti che tra le famiglie presenti al nord e quelle presenti al sud vi è un divario di circa 800 euro e, se invece si fa un confronto tra famiglie italiane e famiglie straniere, si viene a conoscenza che le ultime spendono circa 945 euro in meno.

Attraverso i suoi studi, l’Istituto di Statistica in Italia fa luce sulla situazione economica delle famiglie che vivono in Italia, e nel caso del report dello scorso anno ha dedotto che i consumi delle famiglie che spendono di meno sono diminuiti ulteriormente del 5% rispetto all’anno 2016 e, che invece le spese affrontate dalle famiglie che spendono di più sono aumentate del 4,3%.

Altre differenze sono poi da attribuire anche al livello di istruzione dei membri delle famiglie: più alto è il livello di istruzione e più sarà in genere possibile permettersi spese più alte.

Leggi Anche  Primato tasse milanesi: lo sostiene il Rapporto Assolombardia

Aggiungi Commento