Giornata positiva per Tokyo e Hong Kong

hong kong 2

Giornata positiva per le borse di Tokyo e Hong Kong, grazie alla salita del prezzo del petrolio a $ 50 al barile, sulla piazza di Wall Street, la quotazione più alta da 7 mesi ad ora.

Questa mattina l’indice Hang Seng della borsa di Hong Kong era in rialzo dell’ 1,66%, mentre Tokyo ha chiuso all’1,57% dopo un’impennata fino al 2,49%.

Per quanto riguarda Hong Kong hanno subito un netto rialzo soprattutto i titoli del settore energetico pubblico come Petrochina, e l’impennata asiatica è stata ancghe dovuta ai dati del settore immobiliare statunitense, con un aumento della vendita di immobili con un ritmo così rapido che non si verificava da ben otto anni. Questo potrebbe portare ad un aumento del costo del denaro.

Nonostante la rosea posizione che si è profilata gli analisti si vedono alquanto scettici essendo convinti che i titoli asiatici sarà ancora vittima di volatilità. Le motivazioni sono rappresentate dalle diverse posizioni negative registrate ultimamente dall’indice Hang Seng, dal calo subito dall’indice Msci Asia Pacific, in seguito all’aumento del dollaro e dal fatto che la Banca centrale cinese ha portato lo yuan al livello più basso rispetto al dollaro statunitense  e questo ha incrementato gli acquisti delle azioni alla Borsa di Shangai, che comunque è uscita dalla situazione alquanto indebolita.

 

Leggi Anche  Requisiti quattordicesima: ecco quali sono i requisiti richiesti

Aggiungi Commento