Genova ponte crollato: Calatrava si offrì nel 2006 di riprogettarlo

Genova ponte crollato: la proposta dell’architetto spagnolo Calatrava non fu presa in considerazione per non creare disagi al traffico

L’Italia tutta è scioccata per ciò che è successo alle 11 e 30 del 14 agosto lungo l’autostrada A10: il ponte progettato dall’Ingegnere Riccardo Morandi è crollato dopo appena mezzo secolo di vita portando morte e distruzione in una vigilia di ferragosto che ha visto molta gente transitare su di esso felice di raggiungere le mete di vacanza.

Le immagini che sono arrivate da Genova hanno fatto rabbrividire tutti e come è ovvio che sia il primo pensiero è andato alle numerose vittime e ai loro familiari e poi anche a chi possa essere stato il responsabile della mancata manutenzione e controllo che ne ha causato il crollo.

Ma tornando indietro nel tempo ed precisamente nell’anno 2006 non si può non pensare alla proposta fatta dall’Architetto Santiago Calatrava, il quale rivolgendosi all’allora Presidente della Regione Liguria, si era offerto per riprogettare il ponte usando soltanto acciaio nella sua struttura, per poter eliminare l’adesso crollato ponte che risultava già problematico ed ingombrante.

Leggi Anche  Scegliere 24Option: perchè?

Aggiungi Commento