Category Archives: Finanza

Domanda di esenzione Canone TV: scade oggi possibilità richiesta

Domanda di esenzione canone tv

Domanda di esenzione Canone TV: è prevista per oggi, 31 gennaio 2017, la data di scadenza della presentazione della domanda

Scade oggi la possibilità di presentare apposita domanda di esenzione dal pagamento del Canone Rai che per quest’anno dovrebbe essere di 90 euro in totale: infatti, secondo quanto è stato predisposto dall’Agenzia delle Entrate, è possibile entro la giornata di oggi, martedì 31 gennaio 2017, richiedere l’esenzione dal pagamento dell’importo previsto per l’anno 2017 del canone televisivo.

Bonus Sisma 2017: il supporto per adeguamento immobili

Bonus Sisma 2017

Bonus Sisma 2017: un aiuto economico per l’adeguamento delle strutture alle norme antisismiche

In questo specifico periodo storico può essere molto interessante conoscere tutte le opportunità di risparmio che si possono ottenere con l’adesione ad un sistema di bonus che aiuti a rendere più sicuro il proprio immobile o la propria abitazione dal punto di vista sismico, usufruendo di una serie di diritti e detrazioni che aiutino a sostenere le spese per la ristrutturazione.

Giovani in crisi: il 13,8% è in difficoltà, e va a vivere da mamma e papà

Giovani in crisi

Giovani in crisi: uno su dieci deve fare ritorno a casa perché non riesce a pagare affitto o rate mutuo

Una buona parte dei giovani non riesce ad affrontare una spesa importante, come ad esempio pagare il mutuo, oppure l’affitto:  quanto emerge dalla recente ricerca portata avanti da Eurispes, che ha anche fatto sapere che i giovani italiani, costretti ad una situazione di dipendenza, devono ricorrere molto presto all’aiuto economico della famiglia. Mamma e papà spesso accolgono sotto il loro tetto il figlio, che, stretto nella morsa della crisi economica e della mancanza di lavoro, deve rinunciare alla propria indipendenza in favore della propria sopravvivenza.

Piano catastrofi, governo annuncia 4 miliardi in bilancio prossima settimana

Piano catastrofi

Piano catastrofi: il presidente del Consiglio Gentiloni annuncia bilancio di 4 miliardi previsti per copertura disastri. E dichiara: “Fatto tutto il possibile”

L’Abruzzo continua a soffrire. Non solo perché, dal 24 agosto 2016 – notte in cui il terremoto ha colpito duramente le popolazioni del centro Italia ed in particolare alcune cittadine come Amatrice ed Accumoli – ma anche perché, proprio da quella disastrosa data, per gli abruzzesi niente è stato più lo stesso.

Rimborso Canone TV: esenzione per cittadini ultrasettantacinquenni

Rimborso Canone TV

Rimborso Canone TV: i cittadini che hanno compiuto 75 anni possono presentare domanda di esenzione. Ecco le regole dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha disposto che, per alcuni cittadini – ovvero per coloro che rientrano nelle categorie specifiche di cui parleremo – possano evitare il pagamento del canone televisivo oppure ottenere, mediante apposita domanda, il rimborso Canone Tv.

Parliamo nello specifico di quei cittadini che, raggiunti i 75 anni di età, potranno essere esentati dal pagamento dell’importo dovuto per il canone televisivo: per ottenere l’esenzione, dovranno tuttavia avere maturato anche il requisito del reddito, che non deve essere superiore a  6.713 euro, e dovranno inoltre presentare una autocertificazione con la richiesta di esenzione dal pagamento.

Budget saldi: previsioni e riferimenti associazioni consumatori

Budget saldi

Budget saldi: secondo associazioni consumatori è di circa 250-300 euro a famiglia, ma è presto per fare bilanci

Il 2017 non sembra essere l’anno di impennata per gli acquisti, nemmeno sotto il periodo dei saldi: è quanto sembra provenire da recenti statistiche da parte delle associazioni consumatori più importanti, come Confesercenti e Confcommercio che ad oggi confermano, sulla base delle analisi effettuate nei primi dieci giorni di saldi, che anche il 2017 non è l’anno di ripartenza definitiva.

No assalto ai saldi: per il commercio il 2017 ancora non funziona

No assalto ai saldi

No assalto ai saldi: arrivano primi resoconti degli sconti invernali. Crisi sembra battere sconti 1-0

La crisi economica, lavorativa e professionale sembra essere ancora in forte tendenza, anche in un periodo, come quello dei saldi invernali, che avrebbe dovuto invece dare un più ampio respiro ai potenziali acquirenti ma anche ai negozianti: dalla data di partenza degli sconti invernali, che è stata per tutta Italia (esclusi Basilicata, Valle D’Aosta e Sicilia), il 5 gennaio 2017, non vi sono state particolari tendenze verso l’acquisto facile, segno che probabilmente i consumi non sono ancora particolarmente elevati a causa dello scarso clima di fiducia tra i contribuenti.

Acquisti sicuri: la guida di Altroconsumo per i consumatori

acquisti-sicuri

Acquisti sicuri: necessaria una guida, specialmente durante il periodo dei saldi. Ecco cosa emerge da Altroconsumo

La nota rivista dedicata ai consumatori ha stilato una propria lista di consigli utili relativi agli acquisti sicuri che sarebbe bene fare durante il periodo dei saldi. Partiti in tutta Italia il 5 gennaio 2017, con qualche eccezione per alcune regioni, i saldi rappresentano per molte persone un momento per approfittare del normale ribasso dei prezzi ed eseguire i loro acquisti.

Previsioni saldi 2017 secondo associazioni consumatori

previsioni-saldi-2017

Previsioni saldi 2017: secondo Codacons si spenderanno 344 in media, mentre Adoc sostiene che uno su quattro comprerà in rete

Ci siamo. I saldi sono partiti: è prevista per oggi, giovedì 5 gennaio 2017, la data di partenza degli sconti invernali attraverso i quali i consumatori potranno acquistare prodotti di largo uso e consumo, non solo capi d’abbigliamento ma anche oggetti per la casa, decorazioni, oppure dispositivi elettronici come computer, tablet e smartphone, a prezzi decisamente scontati.

Regole Canone Rai: Agenzia Entrate informa i contribuenti per il 2017

regole-canone-rai

Regole Canone Rai: l’Agenzia delle Entrate informa i contribuenti con la circolare n.45/E del 30 dicembre 2016

Sul Canone Rai vi sono, da sempre, dubbi e perplessità. Ma dal 1° luglio 2016, pare che i dubbi sul pagamento del canone televisivo siano destinati ad aumentare, anche a causa del nuovo metodo di pagamento che è, appunto, quello secondo cui il canone viene addebitato nella bolletta dell’energia elettrica.