Disoccupazione giovanile in Italia: è in aumento, con tre regioni

Disoccupazione giovanile in Italia

Disoccupazione giovanile in Italia: è in netto aumento, con tre regioni del Sud – Calabria, Campania e Sicilia – che risultano tra le peggiori dieci europee per quel che riguarda le proposte di lavoro offerte ai giovani

Sono ben tre le regioni italiane che portano un livello elevato di disoccupazione giovanile. Un livello tale che, secondo le ultime stime relative ai dati pubblicati dall’Eurostat, posizionano l’Italia ad un livello importante per quel che concerne il livello di occupazione tra i giovani.

Si tratta di tre regioni del Sud Italia che, ancora una volta, si mostra molto debole sia nei riguardi dell’occupazione, sia nei confronti delle opportunità concesse ai giovani, opportunità – verrebbe da dire – quasi inesistenti. L’unica consolazione riguarda i calabresi, che non sono più posizionati nel podio della classifica generale per quel che concerne la disoccupazione, ma rimangono comunque tra i peggiori in assoluto, attestandosi al quinto posto per il tasso di disoccupazione europea.

Per quel che riguarda le altre regioni, si parla sempre di regioni del Sud del Bel Paese, e quindi della Campania, e della Sicilia: un tessuto, quello economico e sociale, ma anche professionale e lavorativo italiano, che non ci rende certo particolarmente degni di nota positiva.

Leggi Anche  Lavorare è vantaggioso: dal punto di vista economico, sociale e professionale

Aggiungi Commento