Disastro ponte su A10: per Salvini, Toninelli e Di Maio la società Autostrade è responsabile

Disastro ponte su A10: il crollo del ponte Morandi è un chiaro esempio di mancanza di manutenzione della società Autostrade e, secondo i ministri, la responsabilità è proprio della società Autostrade

L’Italia è in lutto, in questi giorni, per il crollo dell’importante ponte autostradale tanto trafficato da chi lavora o come in questo periodo attraversa le autostrade italiane (tra le più care in Europa) per poter raggiungere le mete di vacanza: il crollo dell’importante struttura costruita negli anni ’60 sembra essere dovuto ad una chiara mancanza di manutenzione dello stesso e la società autostrade potrebbe vedersi tolta la concessione di governo.

La linea del governo sarà dura soprattutto per le tante vittime di questa tragedia che vede tantissime famiglie piangere i propri cari in queste ore e tantissimi feriti lottare per riprendere il proprio stato di salute che in alcuni casi sembra essere abbastanza compromesso.

Il Ministro delle infrastrutture Toninelli è d’accordo con Di Maio e Salvini ed in questi giorni ha annunciato: “I vertici di Autostrade per l’Italia devono dimettersi prima di tutto. E visto che ci sono state gravi inadempienze, annuncio fin da ora che abbiamo attivato tutte le procedure per l’eventuale revoca delle concessioni, e per comminare multe fino a 150 milioni di euro”.

Leggi Anche  Aumento statali 85 euro: ecco quali sono le previsioni

Aggiungi Commento