Concorso in Banca: tutto pronto per la scrematura finale

Concorso in Banca

Concorso in Banca: scrematura finale e poi via al test scritto per circa 300 persone

Sono stati in 85 mila a presentarsi per una delle occupazioni che, al giorno d’oggi, sembra essere senza dubbio tra le più desiderate: stiamo parlando del posto di lavoro in Banca d’Italia, un tipo di occupazione da dipendente, che dovrebbe far pervenire uno stipendio di circa 28 mila euro l’annui che, a dirla tutta, in un periodo di forte crisi economica come quello che stiamo attraversando, dovrebbe essere molto interessante.

Così come è interessante la proposta di contratto a tempo indeterminato: tutte certezze e sicurezze che ad oggi non è possibile ottenere in alcun modo con un impiego di altro tipo, come ad esempio un lavoro presso un’azienda nel settore privato. Il posto di lavoro è per 30 persone, ma a candidarsi sono stati in 85 mila: i sindacati avevano previsto che a candidarsi sarebbero stati, invece, in circa 30 mila anche per via dei requisiti non proprio restrittivi, neanche dal punto di vista dell’età. Anche per questo motivo, si è deciso di innalzare l’astina della bilancia, consentendo l’accesso alle domande solo per i laureati, e non più per i diplomati.

Adesso si attende solo la data ufficiale di avvio del concorso mentre i candidati trascorreranno la loro estate a studiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *