Agricoltura in Italia: record di nuove aziende under 35

Agricoltura in Italia

Agricoltura in Italia: non solo cervelli in fuga, potremmo mettere nel sottotitolo. Anzi, i dati pubblicati fanno ben sperare, visto che nel nostro paese si è verificato un vero e proprio boom di nuove imprese, in particolare nel settore agricolo. Sono più gli italiani che si buttano nell’imprenditoria, che quelli in partenza verso altri paesi.

Agricoltura in Italia: i dati

A dirlo la camera di Commercio di Milano, che riporta come ogni giorno, nel corso del 2017, siano nate 300 nuove aziende under 35. E stavolta non è il nord a fare da traino, ma il centro sud. Roma è infatti la città con più aperture di nuove aziende, più di 8mila, e poi c’è Napoli, con 7mila.

Se facciamo il confronto tra le under 35 e le altre, queste sono il 30,5% del totale. Ma se andiamo al sud, a Nuoro sono ben il 44%, a Crotone il 42,2%, a Reggio Calabria il 41,9% fino al 41% di Enna.
I giovani italiani vogliono fare impresa, e sono quasi il doppio di quelli che partono, almeno nel 2016. Se ad andarsene sono stati in 61mila under 39, a restare ed aprire un’azienda sono stati infatti quasi 115mila.
Se non stupiscono i dati sulle nuove aziende commerciali con più di 20mila nuove aperture, è il dato delle aziende agricole a stupire. Sono quasi 10mila i giovani che hanno deciso di aprire un’azienda nel settore, più della ristorazione, che conta poco più di 6mila nuove iscrizioni.

Un dato che non ha eguali in Europa, come sottolinea la Coldiretti, che segnala un +9% di imprese under 35 solo nel terzo trimestre. In totale, dice Coldiretti, le imprese del settore gestite dai giovani sono 53.475, un record che porta con se anche tutte le novità che i giovani riescono a portare, con le loro idee.

Leggi Anche  Giovani e lavoro, sempre più difficoltà a causa di titoli sbagliati

L’agricoltura infatti si sta trasformando, con nuovi metodi e un lento abbandono dell’intensivo, per settori che ora sono di nicchia, ma che sensibilizzano sempre più l’opinione pubblica, alla ricerca di qualità e rispetto ambientale.

Aggiungi Commento