Bollette luce scadute e mai arrivate, multa sul Canone Rai

Bollette luce scadute e mai arrivate, multa sul Canone Rai

Bollette luce scadute, cosa succede se non perviene la bolletta con Canone Rai Era in previsione che a partire dal 1° luglio 2016, con l’inserimento del Canone Rai all’interno della bolletta della More »

Spese scolastiche, da settembre 1100 euro a figlio

Spese scolastiche, da settembre 1100 euro a figlio

Spese scolastiche in netto aumento: da 500 a 1100 euro di spesa a figlio È in previsione una vera e propria stangata per quel che riguarda le spese scolastiche: in Italia, infatti, More »

Economia inglese, cosa sta succedendo dopo Brexit

Economia inglese, cosa sta succedendo dopo Brexit

Economia inglese post Brexit, aumentano i consumi L’effetto Brexit continua a farsi sentire su lavoro, occupazione e consumi? Dopo la notizia relativa all’esito del referendum inglese sulla decisione di far uscire la More »

Ryanair Italia, nuovi investimenti sulle rotte italiane

Ryanair Italia, nuovi investimenti sulle rotte italiane

Ryanair Italia in espansione, ecco le novità per il 2017 Il momento potrebbe sembrare critico per quel che riguarda l’economia delle grosse compagnie aeree che, specialmente in questi ultimi periodi, hanno dovuto More »

Estate in vacanza per oltre 33 milioni di italiani: segni di ripresa?

Estate in vacanza per oltre 33 milioni di italiani: segni di ripresa?

Estate in vacanza? La controtendenza degli italiani rispetto al 2015 La notizia resa nota da una recente indagine promossa da Federalberghi ha qualcosa di confortante: infatti, stando alle recenti indicazioni che Federalberghi More »

 

Bollette luce scadute e mai arrivate, multa sul Canone Rai

Bollette luce scadute

Bollette luce scadute, cosa succede se non perviene la bolletta con Canone Rai

Era in previsione che a partire dal 1° luglio 2016, con l’inserimento del Canone Rai all’interno della bolletta della luce, non tutto potesse andare bene come sperato. Molte le problematiche registrate dagli utenti delle varie compagnie elettriche, alcuni dei quali si sono visti recapitare una bolletta maggiorata – con Canone Rai – pur non dovendo pagare l’imposta televisiva mentre molti altri non hanno ancora ricevuto la bolletta della luce.

Spese scolastiche, da settembre 1100 euro a figlio

Spese scolastiche

Spese scolastiche in netto aumento: da 500 a 1100 euro di spesa a figlio

È in previsione una vera e propria stangata per quel che riguarda le spese scolastiche: in Italia, infatti, si arriverà a spendere, a partire da settembre 2016 con il rientro a scuola, mediamente circa 1100 euro per ogni figlio che frequenta una scuola pubblica italiana.

Robot e lavoro, ai colloqui potrebbero sostituire le risorse umane

Robot e lavoro

Robot e lavoro, l’idea di sostituire le risorse umane con le macchine per una scrematura ai colloqui di lavoro

Le ultime notizie in fatto di tecnologia, robot e lavoro sembrano essere alquanto sconcertanti: infatti, sembra proprio che prossimamente si possa parlare di una vera e propria sostituzione delle risorse umane per mezzo dei robot, che potranno essere messi al posto di coloro che lavorano nella selezione del personale offrendo al datore di lavoro un impiegato ‘perfetto’.

Preparare le perfette scatole per il trasloco

imballaggio traslochi

Quando si cambia casa in genere si tende a richiedere ad un’azienda specializzata di effettuare il grosso del lavoro. Anche in questi casi però rimangono sempre dei lavori che si possono effettuare ina anticipo, come ad esempio la preparazione delle scatole di oggetti da spostare.

L’imballaggio

Alcune aziende, come da esempio http://aztraslochi.it/, forniscono ai loro clienti scatole, nastro adesivo e fogli di materiale da imballaggio, per permettere loro di preparare delle perfette scatole per gli oggetti più piccoli e per le suppellettili. Il materiale è a disposizione nella quantità desiderata e, volendo, lo si può integrare con scatole e nastro adesivo acquistati autonomamente. Di fondamentale importanza risulta però mantenere le scatole del corretto peso e di dimensioni abbastanza contenute: contenitori con un peso maggiore di 20 kg e con un lato superiore ai 60 cm possono risultare decisamente complesse da spostare. Conviene anche ricordarsi che una volta chiuse le scatole, sarà complesso comprendere cosa vi sia all’interno: per questo motivo è molto importante scrivere all’esterno quale sia il contenuto, con una certa precisione. Ad esempio, piuttosto che scrivere un generico “cucina”, conviene utilizzare frasi come “piatti cucina”.

Cosa si può fare in anticipo

La gran parte del lavoro da svolgere per un trasloco si effettua il giorno preciso del viaggio, si tratta infatti di smontare e imballare gli armadi di casa, o di riempire il camion che effettuerà il trasporto. Alcune cose però possono essere svolte con largo anticipo, in mood da alleggerire le operazioni dell’ultimo minuto. Come prima cosa conviene valutare tutto ciò che si ha in casa, imballando in anticipo tutto ciò che non ha un vero e proprio utilizzo quotidiano. Ad esempio gli sci o il materiale per il campeggio possono rimanere negli scatoloni per mesi, senza arrecare alcun danno agli abitanti ella casa. Nell’avvicinarsi del giorno della partenza gli oggetti poco utili diventano sempre di più, fino ad arrivare ad imballare anche buona parte delle suppellettili della cucina o del soggiorno nelle ultime ore prima del trasloco vero e proprio.

Scremare le cose inutili

Quando si trasloca si scopre sempre che in casa ci sono cose di cui ci eravamo dimenticati; molti di questi oggetti non hanno un vero e proprio scopo e converrebbe valutare l’eventualità di venderli, o di liberarsene in qualche modo. Abbigliamento, libri, giocattoli vecchi, giochi da tavolo, sono spesso disponibili in grandi quantità: a volte il trasloco aiuta anche di liberarsi di ciò che non serve.

Economia inglese, cosa sta succedendo dopo Brexit

Economia inglese

Economia inglese post Brexit, aumentano i consumi

L’effetto Brexit continua a farsi sentire su lavoro, occupazione e consumi? Dopo la notizia relativa all’esito del referendum inglese sulla decisione di far uscire la Gran Bretagna dall’Unione Europee, molte erano le preoccupazioni di analisti e non solo, i quali sottolineavano la possibilità che in Inghilterra gli effetti di questa decisione si sarebbero fatti ben presto notare.

Ryanair Italia, nuovi investimenti sulle rotte italiane

Ryanair Italia

Ryanair Italia in espansione, ecco le novità per il 2017

Il momento potrebbe sembrare critico per quel che riguarda l’economia delle grosse compagnie aeree che, specialmente in questi ultimi periodi, hanno dovuto affrontare cambiamenti importanti: una fra tante è Alitalia, oggi spesso oggetto di critiche e polemiche per via di una situazione di cambiamento che la vede protagonista.

Tasso di disoccupazione in Gran Bretagna rimane stabile dopo Brexit

Disoccupazione in Gran Bretagna

Stabile ed invariato il tasso di disoccupazione in Gran Bretagna

È attualmente stabile il tasso di disoccupazione in Gran Bretagna: l’effetto Brexit – ovvero l’effetto dell’esito del referendum in Inghilterra in cui è stato deciso che la Gran Bretagna dovesse uscire dall’Unione Europea – non si è fatto attendere. Infatti, la situazione è stata abbastanza negativa immediatamente dopo la notizia dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, ma il tasso di disoccupazione in questi ultimi tre mesi è comunque rimasto invariato.

A dare notizia – non del tutto negativa – è stato l’Ufficio di statistica del Regno Unito, che ha fatto sapere che se su base annua si registra un calo del tasso di disoccupazione – si parla infatti del 4,9% – lo stesso non si può dire in funzione dei tre mesi precedenti. Solo nel 2005 si era registrato un tasso ancora più basso di disoccupazione.

Statisticamente, secondo le rilevazioni dell’Osservatorio, si parla di una percentuale di inattività abbastanza importante per la fascia di età che va dai 16 ai 64 anni (ovvero 8,84 milioni di persone). La situazione non è così negativa – anche se l’effetto Brexit si va a delineare – perché negli anni passati si verificava un tasso di disoccupazione più elevato ed anche perché le stime degli analisti erano decisamente peggiori.

La Legge di Bilancio potrebbe modificare il tema pensioni

Tema pensioni

Tema pensioni, in arrivo con Legge di Bilancio

Si continua a discutere di tema pensioni, e dal governo sembrano giungere nuove importanti misure che riguardano l’argomento: ormai da tempo le forze politiche cercano di trovare una soluzione che sia gestibile per il lavoratore ma anche per le casse dello stato, perché le soluzioni fino ad oggi immaginate non sono del tutto coerenti con una situazione abbastanza ‘grave’ dal punto di vista economico.

Lavoro a Milano, il Comune aiuta disoccupati, esodati e cassintegrati

Lavoro a Milano

Lavoro a Milano, più speranze per chi ha perso il lavoro oppure è in cassa integrazione

In un periodo di crisi economica come quella che stiamo attraversando, è abbastanza normale ritrovarsi a dover affrontare le conseguenze di una scarsa occupazione: chi ha perso il lavoro sa molto bene quanto sia difficile trovare un nuovo impiego, ancor di più in un momento di crisi e specialmente in caso di età non propriamente giovane.

Estate in vacanza per oltre 33 milioni di italiani: segni di ripresa?

Estate in vacanza

Estate in vacanza? La controtendenza degli italiani rispetto al 2015

La notizia resa nota da una recente indagine promossa da Federalberghi ha qualcosa di confortante: infatti, stando alle recenti indicazioni che Federalberghi ha reso note in collaborazione con l’Istituto ACS Marketing Solutions, saranno circa 33,3 milioni gli italiani che quest’anno andranno in vacanza. Un dato che dimostra una controtendenza importante anche solo rispetto al 2015, quando i connazionali che hanno scelto di partire sono stati molti di meno.