Inps: in sei mesi uscite in anticipo per 250.000 lavoratori dipendenti

Inps: in sei mesi uscite in anticipo per 250.000 lavoratori dipendenti

Inps: in sei mesi si sono registrate vere e proprie uscite in anticipo per 250 mila lavoratori dipendenti Durante il primo semestre di quest’anno sono state liquidate 251.708 pensioni complessive per un More »

Errori fisco: più comuni commessi da Agenzia delle Entrate

Errori fisco: più comuni commessi da Agenzia delle Entrate

Errori fisco: quali sono i più comuni errori messi in funzione dall’Agenzia delle Entrate in riferimento alle cartelle di pagamento Può capitare – anche se, per esperienza di molti, sarebbe meglio che More »

Contestazione cartella esattoriale: ci sono delle possibilità

Contestazione cartella esattoriale: ci sono delle possibilità

Contestazione cartella esattoriale: cosa fare contro la notifica dell’Agenzia delle Entrate in merito al ricevimento della cartella di pagamento La cartella di pagamento è una delle buste più temute da parte degli More »

Etichette pasta e riso: ecco la decisione in un decreto

Etichette pasta e riso: ecco la decisione in un decreto

Etichette pasta e riso: sulla scia di latte e formaggi, in difesa della cultura alimentare italiana e della nostra economia È d’obbligo la trasparenza nel settore alimentare: è quanto è emerso, dopo More »

Telepass si trasforma: ecco in che modo avviene la rivoluzione

Telepass si trasforma: ecco in che modo avviene la rivoluzione

Telepass si trasforma: nuove opportunità di pagamento con lo strumento che fino ad oggi è servito solo ai caselli autostradali Il Telepass si trasforma, e potrebbe garantire nuove opportunità al cliente: parliamo More »

 

Inps: in sei mesi uscite in anticipo per 250.000 lavoratori dipendenti

Inps

Inps: in sei mesi si sono registrate vere e proprie uscite in anticipo per 250 mila lavoratori dipendenti

Durante il primo semestre di quest’anno sono state liquidate 251.708 pensioni complessive per un importo che si attesta a 1035 euro.

Errori fisco: più comuni commessi da Agenzia delle Entrate

Errori fisco

Errori fisco: quali sono i più comuni errori messi in funzione dall’Agenzia delle Entrate in riferimento alle cartelle di pagamento

Può capitare – anche se, per esperienza di molti, sarebbe meglio che non accadesse per i più ovvii e chiari motivi – almeno una volta nel corso della propria esistenza, di vedersi recapitare un avviso di notifica del fisco, ovvero un avviso che proviene dal settore Riscossione dell’Agenzia delle Entrate, che chiede al contribuente di mettere in chiaro la propria posizione fiscale di fronte, appunto, al fisco.

Contestazione cartella esattoriale: ci sono delle possibilità

Contestazione cartella esattoriale

Contestazione cartella esattoriale: cosa fare contro la notifica dell’Agenzia delle Entrate in merito al ricevimento della cartella di pagamento

La cartella di pagamento è una delle buste più temute da parte degli italiani che, sempre più spesso, non appena si accorgono della possibilità di ricevere una notifica da parte del fisco, entrano in crisi perché temono il peggio.

Etichette pasta e riso: ecco la decisione in un decreto

Etichette pasta e riso

Etichette pasta e riso: sulla scia di latte e formaggi, in difesa della cultura alimentare italiana e della nostra economia

È d’obbligo la trasparenza nel settore alimentare: è quanto è emerso, dopo mesi di studi e di ricerche, ma anche di discussioni e di richieste di informazioni, di recente proprio in merito alla necessità di rendere i nostri prodotti – i prodotti alimentare Made in Italy, come ad esempio pasta e riso – come dei prodotti di elevata qualità ma anche di elevata trasparenza.

Telepass si trasforma: ecco in che modo avviene la rivoluzione

Telepass si trasforma

Telepass si trasforma: nuove opportunità di pagamento con lo strumento che fino ad oggi è servito solo ai caselli autostradali

Il Telepass si trasforma, e potrebbe garantire nuove opportunità al cliente: parliamo infatti della possibilità aggiuntiva che riguarda questo interessante strumento, che fino ad oggi è stato largamente utilizzato per il settore automobilistico – ovvero per evitare di fare lunghe code e file ai caselli autostradali, garantendo così velocità e sensibile snellimento dal punto di vista dei pagamenti – e che da questo momento in poi potrebbe essere utilizzato anche per altri motivi.

Preordine Token: previsto fino ad oggi 14 luglio

Preordine Token

Preordine Token: fino ad oggi è possibile per ottenerlo entro dicembre 2017

È in possibilità di preordine fino alla data di oggi, venerdì 14 luglio 2017: stiamo parlando del dispositivo elettronico che prende il nome di Token e che viene prodotto dall’azienda statunitense Tokenize, la cui funzione è quella di rendere possibile lo smaltimento di molte attività di pagamento e di eliminare anche le possibilità di furto da parte di malintenzionati che potrebbero sfruttare questo strumento a loro piacimento.

Funzionamento Token: ecco come potrà funzionare questo dispositivo

Funzionamento Token

Funzionamento Token: come funzionerà il dispositivo che permette la digitalizzazione dei propri dati personali in fatto anche di economia e finanza

Con Token non sarà più necessario effettuare un pagamento con carta di credito: o meglio, chi deciderà di disporre di questo interessante ed innovativo strumento potrà dire addio a chiavi di accesso, password e varie carte di credito. Stiamo parlando del dispositivo inventato e prodotto dalla casa di produzione americana Tokenize, un dispositivo che può essere indossato e sul quale vanno memorizzati i propri dati personali.

Token anello: sarà in grado di sostituirsi alla carta di credito

Token anello

Token anello: niente più password o carta di credito. Arriva la nuova digitalizzazione della finanza

È sicuramente una delle novità più interessanti degli ultimi tempi per quel che riguarda economia e finanza, specialmente dal punto di vista del collegamento ormai sempre più presente ed efficace che possiamo indicare in merito alla digitalizzazione ed all’economia.

Lettere di compliance in Liguria: ben 2000 nei prossimi giorni

Lettere di compliance in Liguria: se ne prevedono circa 2000 nei prossimi giorni

È previsto l’invio di circa 2000 lettere di compliance in Liguria nei prossimi giorni: i contribuenti che riceveranno la lettera da parte del fisco non saranno chiamati a qualcosa di grave dal punto di vista fiscale, ma dovranno semplicemente informare in maniera più approfondita l’Agenzia delle Entrate in fatto di eventuali posizioni debitorie che potrebbero riguardarli.

Concorso Banca: in attesa per lo svolgimento delle prove

Concorso banca

Concorso Banca: le prove dovrebbero essere eseguite verso fine anno, l’inserimento dovrà avvenire nel 2018

Sarà sicuramente uno dei posti di lavoro in grado di fare davvero gola agli italiani, specialmente in tempi di crisi come quello che stiamo affrontando al giorno d’oggi: stiamo parlando del posto di lavoro come dipendente della Banca d’Italia, un’occupazione che farà davvero gola anche per via dello stipendio da capogiro a cui si potrà fare riferimento, circa 28 mila euro l’anno.